martedì 10 aprile 2012

Lasagne al farro di Vittoria...meglio di così non ho potuto fotografare!


Ma che ospiti indisciplinati! Come anticipato nel precedente post queste lasagne lo ho preparate per Pasqua e mi auguravo di poterle fotografare. Capisco che non sia stato carino tenere i miei commensali in piedi con l'antipasto pronto per fotografare queste benedette lasagne. Capisco che soprattutto gli ospiti anziani (leggi: i miei suoceri) abbiano sempre visto questa nuora come una sorta di onda anomala piombata nella loro tradizionalissima famiglia da un altro pianeta e d'altra parte con dei genitori come i miei non potevo venir su diversamente (leggi: genitori ottantenni attualmente in Bhutan dispersi in qualche non ben identificato ashram...ora potete capire tante cose di me...) e che in quest'occasione si siano chiesti per l'ennesima volta perché me ne inventi sempre una, capisco che la fame sia brutta, capisco che non tutti sappiano cos'è un blog...ma insomma, e fatemele fare queste 2-300 foto prima di mangiare no???
Scherzi a parte, quando le hanno assaggiate mi hanno perdonato tutto. Eh sì, sono venute proprio buone! E voi, vi prego, perdonatemi la foto! E provatele subito, subito. Anzi no, aspettate ancora un po'. "Le proviamo subito o aspettiamo? Oggi sei peggio del solito....". Aspettate. Aspettate che melanzane, zucchine, pomodori, peperoni e basilico siano nel loro pieno fulgore, profumati, saporiti, arsi dal sole. E poi provatele. Lasagne senza besciamella e parmigiano, molto fresche e leggere. E saporite.
Mia madre (quella persa nell'ashram in questi giorni per intenderci) la ricetta l'ha presa da una signora che gestisce un agriturismo in Abruzzo, a Carsoli, non lontano dal paese del mio nonno paterno. L'agriturismo si chiama Setteponti, è un posto semplicissimo ma molto accogliente, dall'ospitalità discreta e cortese e la signora Vittoria che lo gestisce cucina in modo superbo. Utilizza solo prodotti locali, nel pieno rispetto della tradizione. Se vi capita passateci una notte (o anche due, tre....insomma fate voi) e partite per qualche escursione in montagna. Io tanti anni fa ci sono stata con i miei amici quando ancora eravamo liberi e belli, accoppiati ma senza figli e non ancora sposati, loro non erano ancora sposati, voglio dire le due coppie di amici anglo italiani che sono i nostri amici del cuore, quelli che frequentiamo di più, o meglio, che frequentavamo di più perché poi...matrimonio (sempre il loro, noi si convive, è più ganzo....oddio si convive pure perché a me non è mai arrivata alcuna proposta di matrimonio, diciamola tutta!!!), figli, gioie e dolori, malanni dei bimbi, impegni vari, ci si perde un po'....ma amici lo siamo sempre molto e infatti nel prossimo week end faremo una reunion... "Sì, potresti stringere please, a noi sai non è che interessi molto come passi il week end"...giusto, giusto). Allora, in quel week end durante il quale la signora Vittoria 'ci ha fatto letteralmente dire basta a tavola' e nel quale, non paghi, abbiamo anche fatto un'incursione culinaria a Santo Stefano di Sessanio per mangiare le lenticchie (e anche qui se non ci siete mai stati andateci, il Gran Sasso merita, merita tanto, le lenticchie pure, io appena posso ci porto mia figlia insieme al nonno montanaro...accidenti, scusatemi, divago ancora...)....Allora in quel week end abbiamo fatto una passeggiata in montagna. Nelle sale al tempo impazzava il film "The blair witch project" e noi ci siamo ritrovati soli in un bosco, beh non proprio soli, avevamo i panini con la frittata della sora Vittoria a farci compagnia, ma insomma, in linea di massima eravamo soli. Ad un tratto è iniziato a piovere, sentivamo rumori strani intorno a noi, abbiamo iniziato a scherzare su questa cosa. Allora io ho imbracciato la macchinetta fotografica e ho scattato quest'istantanea che ho chiamato appunto The blair witch project....ma vedete che già da allora aveva la fissa delle foto???
Ecco a voi Franci, Lizzie Lee, Pete, Bibi e il dottor F. ......e a seguire la ricetta...."E tu nella foto non ci sei?". No che non ci sono...se l'ho scattata io come faccio ad esserci???


LASAGNE AL FARRO DI VITTORIA

Dosi per 8-10 persone
Per la pasta
3 uova
2 etti di farina di farro
1 etto di farina di semola di grano duro

Per il ripieno di verdure
3 melanzane nere di media grandezza
2 peperoni rossi
4 zucchine romanesche di media grandezza
6-8 pomodori a grappolo
2 carote
1 costa di sedano
1 spicchio d'aglio
basilico q.b.
prezzemolo q.b.
peperoncino in polvere q.b.
olio evo q.b.

4 etti di ricotta di pecora
2 mozzarelle

Il giorno prima mettere a scolare le mozzarelle e la ricotta. Nella planetaria impastare le uova con parte delle due farine miscelate utilizzando la frusta piatta. Unire poi la rimanente farina ed impastare con il gancio. Lavorare bene. Mettere la pasta a riposare in frigo avvolta nella pellicola. Fare un taglio a croce sulla base dei pomodori, sbollentarli per qualche secondo e immergerli subito in acqua fredda. Spellarli, tagliarli in quattro, privarli dei semi e tagliare la polpa a dadini. Lavare e tagliare a cubetti le melanzane e le zucchine. Spellare i peperoni con il pelapatate, raschiarne l'interno e ridurre le falde a dadini. In una padella capiente scaldare uno spicchio d'aglio in camicia in abbondante olio. Unire un trito abbondante di carota e sedano e far rosolare bene. Aggiungere al trito i peperoni. Dopo un po' unire le melanzane e le zucchine. Salare, aggiungere un pizzico di peperoncino, prezzemolo tritato e abbondante basilico tagliato a julienne. A cottura avanzata, quando le melanzane avranno iniziato a restituire l'olio unire il pomodoro concassé. Far riposare. Stendere la pasta finemente (passarla due volte al penultimo stadio della trafila Imperia). Usare semola di grano duro per stendere la pasta. Sbollentare la pasta in acqua bollente salata per mezzo minuto. Mettere ad asciugare la pasta sbollentata su canovacci puliti. Tritare la mozzarella nel passaverdure (trafila a maglie larghe).
La lasagna deve essere composta da due strati di pasta, disposta in modo ondulato sulla teglia, e dallo strato di copertura. Disporre un po' di condimento alla base di una teglia antiaderente. Adagiare il primo strato, aggiungere il condimento, la mozzarella e fiocchetti di ricotta sparsi qua e là. Procedere così anche per gli altri strati e mettere sull'ultimo anche alcune foglioline di basilico. Infornare a 180° per circa mezzora.



29 commenti:

  1. Questa ricetta è fantastica!!!! E la foto rende comunque l'idea.......che sono buonissime!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Arianna, grazie grazie :))

      Elimina
  2. Ahahahah!! Mi hai fatto ancora ridere. Mi piacciono una serie di cose: 1) le lasagne-solo-verdure, molto estive e leggere che proverò; 2) i genitori in Buthan (e se già prima volevo conoscerti di persona, ora ancora di più perchè avere due genitori dispersi in Buthan non è da tutti); 3) il fatto che hai lasciato tutti in piedi ad attendere gli scatti (e così vedano tutti che diro lavoro c'è dietro ad un blog...). Brava e brava!! E poi mi fai ridere e questo non è poco... Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta Roberta cara, far ridere è la cosa più bella che ci sia al mondo. Io ci provo...quando ci riesco vuol dire che sto molto bene oppure molto male...te l'ho detto, con due genitori così stramba sono venuta!!!!

      Elimina
  3. buoneeee Sabì!!! sai una cosa, tranne per la farina di farro, sono uguali a come le faccio io (quando posso fare la vegana senza prblemi!)!!! che buone che sono, vero? a me fanno impazzire!
    sui tuoi suoceri e sulle fot... che dire, noi ormai siamo abituate a mangaire cose fredde e pre-spezzate, stiamo abituando i vari compagni/mariti/figli... però per i suoceri è troppo, dai!!! non pretendiamo troppo! tu sei stata molto diplomatica: hai fatto una foto senza farli morire di fame! brava nuora, sì s!
    che bello leggere un tuo post così vicino all'ultimo!!!
    bacio e buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo so, bella Donatella, chiedo troppo. E poi se non sto lì a fare troppo la perfezionista pubblico più post...da ora in poi foto ancora più scrause del normale post più numerosi...naaaaaaaaa, non ci riesco!!!!
      Baci baci...sempre in leggings???? E andiamo!!!!

      Elimina
  4. M'hai regalato un tuffo al cuore nominando il Gran Sasso :) Merita eccome se merita e mi rendo conto di quanto sia bello adesso che non posso più ammirarlo tutti i giorni dal balcone di casa! Le lasagne mi ispirano da matti, vadoro tutte quelle verdure, ma seguiro il tuo consiglio. Con quelle di stagione saranno molto più buone :) Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai io voglio farti ridere in questo periodo, non voglio regalarti tuffi al cuore!!!! Bella la vista del Gran Sasso dalla finestra...di dove sei esattamente? Dai, anche la Toscana è bella bella....il tuo destino è vivere in bei posti :))...sorriso strappato?
      Baci

      Elimina
  5. Le lasagne sembrano proprio buone!!! Io adoro i condimenti con le verdure, secondo me si sposano molto bene con la sfoglia! Al farro no le ho mai provate...
    Grazie!
    elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Elisa. Puoi usare quest'impasto al farro anche per le sagne, una specie di pappardelle larghe. Mia madre le condisce con pomodoro, aglio, olio e peperoncino. Buonissime!!!!
      Baci

      Elimina
  6. Ti mi fai pisciare sotto! E più ti leggo, più scopro cose di te, più mi fai uscire di testa perché sei troppo forte. Io ho smesso di fare foto al cibo previsto per ospiti a pranzo esattamente al primo tentativo, e me la sono messa come legge fondamentale, anche se dovessi produrre la più meravigliosa ricetta della mia esistenza. Non lo fare mai più...piuttosto, genitori in Ashram? Ma che sono finita nel libro della Gilbert? Poi mi racconterai, sono troppo curiosa. Ti abbraccio pazza, Pat

    RispondiElimina
  7. Eh già...Mangia, prega, ama. Capisci? Va beh, la storia di mio fratello c'entra molto, c'entra il fatto che li ho pregati d'ora in poi di andare via per le festività, le ricorrenze varie. Quindi sono veramente felice per loro.
    Non farò più foto con gli ospiti. MAi più. Ti abbraccio anch'io...sì in effetti non sono tanto normale :)))

    RispondiElimina
  8. Io ogni volta che leggo i tuoi post mi sganascio, mi piace quello che scrivi e come scrivi, sei così spontanea che ti sento come un'amica vera :-) E queste lasagne? l'aspetto e delizioso, mi sono anche segnata l'agriturismo non si sa mai :-)))) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, ma che belle parole mi hai scritto!!! Grazie. Ma io e te quando ci si conosce dal vivo??? Se vai all'agriturismo ci sentiamo eh! Baci grandi a te e a presto!
      Sabina

      Elimina
  9. mizuno running shoes, http://www.mizunorunningshoes.us/
    ray-ban sunglasses, http://www.ray-bansunglassess.in.net/
    hermes outlet store, http://www.hermesoutletstore.us.com/
    michael kors outlet online, http://michaelkors.outletonlinestores.us.com/
    celine outlet, http://www.celineoutletus.com/
    eagles jerseys, http://www.philadelphiaeaglesjersey.us/
    falcons jersey, http://www.atlantafalconsjersey.us/
    chanel handbags outlet, http://www.chanelhandbagsoutlet.in.net/
    oakley sunglasses, http://www.cheapoakleysunglassess.us.com/
    mulberry uk, http://mulberryoutlet.outlet-store.co.uk/
    nike air max 2014, http://www.airmax2014.net/
    chiefs jersey, http://www.kansascitychiefs.us/
    mulberry outlet store, http://www.mulberryoutlet.com.co/
    michael kors outlet, http://www.michaelkorsfactoryoutlet.us.org/
    discount oakley sunglasses, http://www.oakleysunglassesdiscount.us.com/
    ferragamo shoes, http://www.ferragamo.eu.com/
    tommy hilfiger, http://www.tommyhilfigers.net/
    louis vuitton bags, http://www.louisvuittonhandbagsoutlet.co.uk/
    cheap jordans, http://www.jordan-shoes.us.com/
    ray-ban sunglasses, http://www.rayban-sunglassess.us.com/
    109

    RispondiElimina

grazie per i vostri commenti, mi fanno sempre piacere!