lunedì 2 aprile 2012

Torta Barbie...gimme 5!


Ieri abbiamo festeggiato i suoi 5 anni, questa è la mia torta per lei, anche se in realtà il suo compleanno è stato martedì scorso. Ora può finalmente aprirla tutta quella manina, ci teneva tantissimo. Ma la manina aperta, spalancata sul mondo lei ce l'ha sempre avuta, da quando era una pulce. Teneva le manine aperte, spalancate sopra la testa e stendeva le braccia. Insolito, perché i neonati, soprattutto i prematuri, come era lei, tendono a chiudere a pugno le manine, a tenerle serrate e mica riesci ad aprirgliele...tant'è che quando lo fai ci trovi di tutto dentro!!! Lei no, le spalancava.
E ora quando cade ci atterra sopra e si sbuccia tutti i palmi, perché le manine le apre bene pure in caduta. Mio padre da montanaro le ha insegnato a non tenere mai le mani in tasca quando si cammina. E un palmo se l'è pure ustionato una volta perché, sempre spalancato a 360°, l'ha piazzato sul foro d'uscita del vapore dell'umidificatore una volta che non c'era l'acqua dentro e la cuginetta aveva infilato la spina senza farsi vedere....e allora per giorni è stata costretta a tenerlo aperto e fasciato quel palmo. E quando deve dirti una cosa che le sta particolarmente a cuore apre le mani e le muove come per salutare, gesticola, spiega. E se una cosa non le piace (in genere quello che mangia a scuola, ahimé) ti dice che era prooooprio cattiva e con la mano aperta fa segno di no, che proprio no, non si poteva mangiare anche se poi l'ha mangiata. E quando vede un bimbo piccolo lo accarezza sulla guancia, sempre a palmo aperto, con una delicatezza estrema. Adora i neonati. E quando balliamo insieme lo facciamo palmo contro palmo e lei se la ride un mondo!!! E fin da piccola le ho insegnato a dare il 5..."Gimme five!" le dicevo e lei rideva e cercava di far combaciare la sua manina con la mia, tutta concentrata. Vorrei dire tante cose di lei, ma quando si tratta degli affetti più intimi le parole restano mute. So solo che da quando c'è non ricordo come fosse la mia vita senza. In fondo c'è sempre stata, i figli ti danno questa sensazione. Sono parte di te, del tuo passato, del presente, del futuro e oltre. Auguri piccola mia, che la tua mano sia sempre aperta sul mondo e che niente e nessuno ti costringa a chiuderla.


TORTA BARBIE

Qualche indicazione di massima. Per l'interno ho utilizzato la mudcake al cioccolato di Toni Brancatisano. Trovate la ricetta qui. La torta era per 80 persone (neanche fosse la festa della figlia di Madonna!!!) e quindi ho quadruplicato la dose (3 dosi per la base da 40 cm, 1 dose per lo stampo Wilton della gonna), ma a mio avviso con queste quantità si ricavano più di 100 porzioni. Insomma, una torta matrimoniale! Per la ganache di cioccolato con cui ho farcito l'esterno e l'interno della torta (uno strato per l'interno della base, tre strati per la gonna) ho preparato due dosi e mezzo rispetto alla ricetta di Toni che prevede 600 di cioccolato extra fondente e 500 g di panna liquida. Per la pasta di zucchero (ce ne sono andati quasi 2 chili e mezzo!!!) personalmente ritengo che la pasta della Modecor che utilizza Toni sia la migliore. Ho fatto una brutta esperienza in passato e devo dire che quella della Modecor è fantastica, ha anche un buon sapore, è profumata, morbida, e non ti fa sudare freddo come alcune paste che si seccano, si spaccano. Non tende a seccare neanche dopo averla lavorata con zucchero a velo e maizena. Per ottenere la pasta rosa ho usato i colori in gel della Modecor (giuro che non lavoro per questa ditta ma se un prodotto è buono va detto). Fra uno strato e l'altro ho utilizzato ovviamente dei sostegni. Prima di applicare la pasta di zucchero ho spruzzato la ganache con acqua e zucchero a velo. Per decorare l'abito mi sono servita di un merletto antico di mia nonna (un vecchio davantino, un vero cimelio). L'ho steso per bene sulla pasta di zucchero e ho premuto forte passandoci sopra con il mattarello.
Vi lascio con qualche foto delle varie fasi di esecuzione. Ad un certo punto ho smesso di fotografare...la gonna mi ha provata!!! Ah...la coroncina è opera sua, giustamente ci tiene a farlo sapere.















65 commenti:

  1. Ma tu sei portentosa! Ti avevo chiesto come fosse andata al festa e non può che essere andata fantasticamente con questo capolavoro. Davvero bellissima e delicata. Mi si è stretto il cuore sul racconto di tua figlia, delle sue manine sempre aperte sul mondo in una gesto che manifesta tutta la fiducia ed il candore nei confronti della vita. E che bella quella foto di lei piccolina con quelle mani grandi e spalancate. Una tenerezza infinita. Goditi questi suoi giorni, goditi la tua bimba. Sono le personcine più importanti del mondo intero. Un grande abbraccio carissima, Pat

    RispondiElimina
  2. Grazie cara Patty. Ti ho risposto su Fb ma mi sa che non arrivano le notifiche ai miei msg di posta privata. Questa foto ha un significato preciso: 25 aprile,giorno della liberazione, giorno delle sue dimissioni dall'ospedale. Aveva un mese, pesava due chili. Sembra che dica: "Libera!!!". Era la prima volta che 'annusava' l'aria, bellissimo :)) Hai ragione, i bimbi sono le personcine più importanti del mondo intero.
    Ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  3. tantissimi auguri!!! le hai fatto una torta bellissima! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Francesca. Anche la tua bavarese non scherza :))
      baci

      Elimina
  4. Brava! Che altro posso dire? E' vero che alle volte le parole difettano. questo post ha riportato alla nostra memoria grandi e inaspettate emozioni.Chi pensava che saremmo diventati nonni? Possibile che sono già passati cinque anni? Basta voglio dire altre banalità.
    Ti abbraccio
    Marcella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevate perso la speranza eh? E invece ho messo la testa a partito e ho deciso di crescere :)) Eh già, cinque anni. In realtà sembrano tanti di più. Ti abbraccio anch'io, mamma vagabonda.

      Elimina
  5. Ma sei bravissima!!!!
    Mi hai emozionato con il tuo racconto, quest'idea delle manine aperte, curiose, indifese, fiduciose...
    un caro abbraccio!!!
    e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Elisa, sei proprio carina!
      Un caro abbraccio a te.

      Elimina
  6. Innanzitutto tantissimi auguri alla piccola...
    Ma la torta è bellissima!! Ho appena finito un corso di cake design fatto con un pasticcere professionista ma ho ancora mille dubbi sulla pasta di zucchero. Mi permetto di farti delle domande: 1) la pasta di zucchero la stendi usando lo zucchero a velo o l'amido di mais? 2) la stendi direttamente sul pan di spagna spalmando uno strato di panna? Ti restano le pieghe e delle imperfezioni? Noi abbiamo fatto la PDZ ma resta meno bianca rispetto a quella che acquisti ma abbiamo usato anche la PDZ già pronta ma tendeva a seccarsi e a fare delle piccole crepe. Mi puoi aiutare? Grazie mille e un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberta, per gli auguri e per i complimenti. Allora rispondo per ordine: 1) la pasta di zucchero la stendo con zucchero a velo e maizena mischiati insieme, senza esagerare, perché tendono a seccare la pasta. 2) non ho mai usato pan di spagna per queste torte, ma si può fare, contrariamente a quanto si pensa. Comunque non stendo mai la pdz direttamente sulla base e per attaccarla spruzzo zucchero a velo e acqua miscelati insieme. Non metterei panna, rischi di ammollare la pasta di zucchero che teme tantissimo l'umidità. Stendi la pdz su un piano, poi avvolgila sul mattarello o infilaci sotto le mani e fattela scorrere sulle braccia e poi adagiala sulla base adattandocela un po' alla volta. Buca le bolle d'aria con una spilla prima, ripassaci il mattarello e poi modellala sulla base. 3) Il problema della pasta di zucchero fatta in casa è che risulta secca. Ne abbiamo parlato proprio a Bologna durante una lezione di Toni al Cake Show. Molti ci mettono dell'olio di semi o la glicerina alimentare, ma il risultato a quanto pare non è mai esaltante. Anche alcune paste di zucchero acquistate tendono a seccarsi e ti fanno impazzire, soprattutto quando devi decorare piani alti. Per questo uso la pasta della Modecor, perché non dà brutte sorprese. Ma a Roma ad esempio non si trova e devi ordinarla su Internet (e a me l'hanno rubata durante la spedizione, ci crederesti???). So che esiste un prodotto (che il fornitore mi aveva spedito insieme alla pasta che mi hanno rubato) che tende ad ammorbidire la pasta di zucchero. Purtroppo non ho potuto provarlo. Ti terrò aggiornata. Per qualsiasi altra informazione sono qui. Ti abbraccio.

      Elimina
    2. Roberta, stavo pensando che se usi il pan di spagna potresti farcirlo sempre con la ganache, da spruzzare poi con acqua e zucchero a velo. Potresti anche sperimentare con la crema di burro, che io però non amo particolarmente....baci

      Elimina
    3. Grazie per i chiarimenti. Per attaccare la PDZ al pandispagna si usa panna vegetale (un piccolo strato) o crema al burro. Proverò la pasta della Modecor anche se sul loro sito non l'ho proprio trovata (ho passato tutte le sezioni). Un aiutino? :-)

      Elimina
    4. So che Toni fra poco la metterà in vendita sul suo sito altrimenti ordinala su ebay da Bubyparty, ecco il link: http://www.ebay.it/sch/i.html?_from=R40&_trksid=p3686.m570.l1313&_nkw=modecor&_sacat=See-All-Categories
      E' un rivenditore serissimo, ha fatto di tutti per ritrovarmi la pasta sparita. Te lo consiglio.
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Monica (consu)2 aprile 2012 22:01

    ...e che te lo dico a fà.... sto piangendo come una fontanella...
    Auguri Gildina, sei bellissima... come la tua mamma :)
    so' proprio una suocera fortunata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Consu, chi meglio di te può capirmi. Grazie come sempre. Ho dimenticato di dirti che alla festa la mamma di un amichetto di Gilda è rimasta colpita dagli occhi di Flavio...bello lui e bella pure la mamma...so' una suocera fortunata anch'io!!! Sabato ho parlato un po' con tuo padre, mi piace proprio!!! Non ha perso la grinta, è un uomo fantastico, un lottatore, non potrebbe essere altrimenti. E pure tua mamma. Stanno dando un esempio a tutti. Vi abbraccio

      Elimina
  8. cosa dire? oltre che auguri alla piccola donna, devo fare i complimenti anche alla mamma e alla cuoca che sei tu! la torta è favolosa, senza aggiungere altro.. nel vero senso della parola, proprio da favola!!! e poi immagino sia di un buono pazzesco!
    per il resto, beh, la tua bambina è davvero bella! anche se ora è cresciuta, con una mamma così non può esser altro che bella e con gli occhi vispi e svegli e curiosi, son sicura... brava Sabì, è tutto molto bello e profondo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Donatella, che dire? Arrossisco sempre per i tuoi apprezzamenti.E' la prima foto di Gilda che posto, su FB ce ne sono due di spalle con me. Mi sono fatta prendere la mano. Una volta tanto se po' fà...Beh, senza falsa modestia, sì, era proprio bellina, una prematura sui generis, non aveva nulla dei prematuri da un punto di vista estetico (comunque poi tutto passa e le fattezze tornano normali anche negli altri prematuri eh), era solo piccola, una miniatura. Ora non la riconosceresti ma quando dorme è identica a questa foto, anche se i capelli si sono incredibilmente schiariti. Ah queste Arietine ;))

      Elimina
  9. In questa giornata carica di tante nubi il tuo post mi ha regalato un brivido e una bellissima emozione. La foto della tua piccolina con le manine aperte è di una tenerezza che conquista, sembra un sussulto di gioia, un "evviva" gridato al mondo intero. Tanti auguri di cuore e che la vita le possa sorridere sempre e comunque, regalandole gioia e serenità. Un bacione e grazie delle bellissime parole che mi hai scritto ^_^

    P.S. complimenti per la torta, è meravigliosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Federica, non so cosa ti turbi in questo periodo, ma mi sento di dirti che quella radura prima o poi arriverà. Non è mai facile, non è mai veloce, non è mai indolore. Ma alla lunga questi periodi ci costringono a cambiare e a diventare persone diverse, magari migliori, se il percorso lo si fa tutto. Come diceva Eduardo: "Ha da passà 'a nuttata..". Lo dico a te e lo dico a me stessa...
      Grazie a te Federica.
      Un abbraccio

      Elimina
  10. Oddio che meraviglia!!!!!!! Peccato che alla mia Lucia la Barbie non piaccia, io dopo due maschi desideravo tutto rosa e femminile e invece, un maschio con il nome Lucia mi è uscito! E una cosa mi ha commosso, anche il mio papà montanaro ha insegnato a me e ai miei figli a non tenere mai le mani in tasca i caso di caduta ti proteggono il musone diceva.....
    Auguri alla tua cucciola dalle mani aperte, pronte per accogliere il mondo e tutto quello che racchiude! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Ely, hai scritto delle parole bellissime. Un pensiero va al tuo papà e un bacio alla tua bella Lucia che non ama le Barbie e i 'frappalà' annessi e connessi (come li chiamo io, intendo dire fiocchi, volants, pizzi e merletti)....detto fra noi, possiamo darle torto? :))
      Baci a te

      Elimina
  11. Questa cosa delle mani in tasca la sapevo già, detta a voce da te e già quella volta pensai fosse uno di quegli insegnamenti semplici ma pieni zeppi di sfumature importanti. ed eccole qui, riassunte in questo post delicato e personale. La torta è una meraviglia (che te lo dico a fà...) me tu di più!
    per Torino assolutamente nello stesso hotel, lo pretendo :) a chi lo diciamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marina, così però mi vizi :)) Grazie, grazie, grazie. Ti avevo detto delle mani in tasca...mamma, mi ripeto, è l'età, lo so!!! Per Torino ne parlavo anche con Patty di Andante con Gusto e Monica di Un biscotto al giorno. Imperativo categorico: stesso albergo!!! Bisogna dirlo agli organizzatori. Vi scrivo in posta privata su Fb e ci accordiamo. Per ora un forte abbraccio

      Elimina
  12. E' bellissima, perfetta per l'occasione!!!!! e dolcissimo anche il racconto! un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Vale, sei proprio cara!!! Un abbraccio

      Elimina
  13. ...che tenerezza...
    e che super torta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Patalice, grazie di cuore!!!

      Elimina
  14. 80 persone? per la miseria! Quando farà i 18 anni voglio venire anche io... se tanto mi dà tanto :)))
    Con la pasta di zucchero non ho ancora provato, sai che son pigra... ma mi guardo volentieri la tua super torta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, mi sono allargata troppo...ora che mi invento per l'anno prossimo??? Credo che tornerò sul classico, panna, crema, pan di spagna...
      Così tu saresti pigra, la regina dei dolci pigra....ma quando mai!!!!!
      Ti abbraccio

      Elimina
  15. Cugina fantastica, nipote bellissima, sensibile,intelligente e aperta a tutto ciò che la circonda. Siete una dose di energia per me. "Complimentissimissimi" per la torta, è a dir poco stupenda.
    Dopo le lodi arriva la nota dolente: ma quando la posso assaggiare una tua torta visto che sono molto golosa?
    Aspetto fiduciosa.
    Un bacio a tutti e tre
    Ciao Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppi, troppi complimenti cugina bella!!! Grazie :)) Anche da parte della sgrinfietta.E come sempre hai ragione, latito in modo indegno. Non voglio fare promesse che non mantengo...ma prima o poi te ne faccio una, promesso. Tu però mi fai la tua mitica cheesecake, sai che ne vado matta. A proposito...mi scriveresti la tua dose di quella che non si inforna...sto sperimentando una ricetta nuova con lo yogurt e la crema di formaggio da postare sul blog e ancora non mi convince. Tu le uova ce le metti?
      Bacio grande cuginetta

      Elimina
  16. Che dedica meravigliosa.
    Auguri alla tua piccola, che possa far incetta dei doni della vita a...piene mani, il caso di dirlo!

    E la torta e' stupenda :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania, sei molto cara. Ti abbraccio

      Elimina
  17. Sabi, che bella e che brava! E per fortuna che non ti piace fare i dolci! Ancora tanti tanti auguri a quella piccoletta! Non vedo l'ora di conoscerla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vero, troppo buona!!! Ti dirò..c'ho preso gusto, ma solo perché era la sua torta. Diciamo che ho dato il massimo per lei...so che puoi capirmi :)) E' vero, ancora non l'hai conosciuta. Dobbiamo organizzare un pomeriggio insieme. Loro giocano, noi chiacchieriamo...come la vedi? Io la vedo bene :))

      Elimina
  18. Wow che capolavoro!!! strabiliante ...

    RispondiElimina
  19. Attendo i racconti in viva voce, troppo bella! Complimenti a te e alla manovalanza :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nadiù, la manovalanza era scettica...mica ci credeva che la mamma le avrebbe fatto una torta così...che carattere la signorina!!!

      Elimina
  20. Che bella!!!Mi ricorda tantissimo una torta che mia mamma mi fece quando ero piccola con la differenza che era tutta di panna..ma la tua supera tutto!complimenti!Conosco anche io Toni Brancatisano, o meglio, mi imbottisco dei suoi video su interner e mi documento un bel pò e ti dirò che vorrei provare questa mud cake di cioccolato fondente rivestita di ganache al cioccolato fondente..poi vorrei anche farcirla come hai fatto tu..ma non la bagni e resta comunque umida dentro, vero? La ganache la fai con panna liquida non zuccherata? La ricetta di Toni della mud cake è perfetta x i miei gusti cioccolatosi anche se non avendo in casa farina con lievito, vorrei provare a mettere 200 gr di farina e una bustina di lievito..dici che posso osare??Grazie mille e ancora complimentoni! Lena

    RispondiElimina
  21. Ciao Lena, ti chiami come la mia nonna paterna (e Maddalena è il mio secondo nome). Grazie per le tue parole che mi riempiono di gioia. Allora, io copro la mud calke con la ganache (in cui metto panna liquida non zuccherata). Farcisco anche l'interno della torta con la ganache. Quando la ganache è asciutta e al momento di applicare la pasta di zucchero, la spruzzo con una soluzione di acqua e zucchero a velo mescolati insieme. E poi ricopro con la pasta di zucchero. Per la farina, credo che una bustina di lievito su 200 g sia eccessiva. Io dimezzerei la dose, togliendone anche un altro pizzico. Calcolerei mezza bustina per 250 g. Fai bene a osare, a me la farina autolievitante non piace un granché e come puoi notare se leggi il mio blog da poco ho eliminato anche la farina 00 nei dolci e sono passata a quella 0.
    Spero di esserti stata d'aiuto. Fammi sapere. Un abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Sabina:-)sei stata gentilissima e utilissima:-) ricapitolando: ganache con panna non zuccherata dentro e fuori la torta(senza bagna)pasta di zucchero mentre x la farina uso 200 gr e ci metto un po meno di metà bustina quindi un cucchiaino e mezzo dato che x me 2 cucchiaini equivalgono a metà bustina circa..:-) speriamo bene va il verdetto tra 2 settimane:-):-) 1 abbraccio anche a te. Lena

      Elimina
    2. La ganache messa esternamente la inumidisco con acqua e zucchero prima di mettere la pdz. Per la quanrità di farina dipende da quanto grande vuoi fare la torta. Per la percentuale di lievito mi terrei su 2 cucchiaini scarsi per 200 g. Baci

      Elimina
    3. Sì 1 cucchiaino raso e mezzo dovrebbe andar bene.

      Elimina
    4. Sì 1 cucchiaino raso e mezzo dovrebbe andar bene.

      Elimina
  22. fitflop shoes, http://www.fitflop.in.net/
    the north face outlet, http://www.thenorthfaces.in.net/
    steelers jerseys, http://www.pittsburghsteelersjersey.com/
    jordan shoes 2015, http://www.jordanshoes.us.com/
    michael kors outlet, http://www.michaelkorsoutlet-store.us.com/
    broncos jerseys, http://www.denverbroncos.org/
    abercrombie and fitch, http://www.abercrombie-fitch-hollister.es/
    beats by dre, http://www.beatsbydrdre-headphones.us.com/
    nike roshe run, http://www.nikerosherunshoes.co.uk/
    north face outlet, http://www.thenorthfaceclearances.us.com/
    vans sneakers, http://www.vans-shoes.cc/
    marc jacobs, http://www.marcjacobs.cc/
    barcelona jersey, http://www.barcelonajerseys.net/
    dolphins jerseys, http://www.miamidolphinsjersey.com/
    giuseppe zanotti, http://www.giuseppe-zanotti-outlet.org/
    boston celtics, http://www.celticsjersey.com/
    chelsea jersey, http://www.chelseajerseystore.com/
    supra footwear, http://www.suprashoes.us.com/
    abercrombie and fitch, http://www.abercrombie-fitch-hollister.fr/
    coach outlet online, http://www.coachoutletonline.in.net/
    109

    RispondiElimina

grazie per i vostri commenti, mi fanno sempre piacere!