lunedì 7 maggio 2012

Ciambelline al vino...per una Notte italiana in quel di Sprockhovel


Vi ricordate la scena di Pane e Tulipani, uno dei miei film preferiti (eh lo so, sono un'inguaribile romantica), in cui il protagonista osserva sfiorire fino all'ultimo petalo un mazzo di tulipani dopo che la sua lei è andata via? Tulipani, uno dei fiori che amo di più. Ho anch'io in casa un mazzo così che a poco a poco sta sfiorendo. E l'osservo con un pizzico di nostalgia ma anche con gioia perché questa fine è un inizio, proprio come nel film. Nel film lei va via ma solo per poco, perché quando cadrà l'ultimo petalo lui partirà in missione e se l'andrà a riprendere. I petali che vedete in foto appartengono a dei tulipani speciali.
Hanno attraversato mezza Europa prima di posarsi sul tavolo del mio salone. Provengono dall'Olanda, sono arrivati in Germania e poi volati in stiva fino a Roma. Questi tulipani sono il simbolo di un'amicizia nascente, di un'esperienza dolce e stancante, di legami che si uniscono, di progetti per il futuro, di confronto costruttivo, di risate, chiacchiere in allegria, stanchezza, tensione, concentrazione, rilassamento, imprevisti, sorprese. Tutto questo si nasconde dietro ad una cena per 50 persone in quel di Sprockhovel, in Westalia. Sì, perché capita che un astro del dressage internazionale dalla personalità istrionica decida di organizzare una festa per l'inizio dell'estate, ricorrenza festeggiata in Germania il 1° maggio. E abbiamo imparato anche questo. Capita che Roberta, l'amica foodblogger tante volte citata in queste pagine con il suo blog La valigia sul letto, che a questo astro in anni passati ha fatto da sorella maggiore, decida di cimentarsi nell'impresa, ma che non voglia farlo da sola, perché conoscendo una pazza di food blogger personal chef in erba le chieda di buttarsi nella cosa, anche in vista di un possibile lavoro futuro. Capita che la pazza scocciata di personal chef (e sono certa che a questo punto avrete capito di chi sto parlando) molli capra e cavoli per 5 giorni. Capita. Capita che ci si incontri in aeroporto senza essersi mai viste prima di persona, capita che questi tulipani siano il segnale di riconoscimento concordato fra le due, come nei film, capita che ci si abbracci forte come se ci si conoscesse da sempre e si inizi a chiacchierare senza sosta in macchina, mentre Martina, la dolce figlia di Roberta, ci porta a destinazione con guida sicura. Capita che padelle, tegami, Kichen Aid, formaggi, guanciali, marmellate, giardiniere e pecorini viaggino in valigia e raggiungano magicamente la destinazione, capita che un paio di queste deliziose marmellate home-made siano un dono prezioso per me, capita che si passi un giorno intero alla Metro a fare la spesa cercando di districarsi fra incomprensibili diciture in tedesco....


...capita che si rientri come per miracolo nel food cost predisposto su prezzi italiani, capita che si inizi a cucinare in un posto assolutamente non attrezzato e ci si arrangi meravigliosamente, come si può, capita che si fiammeggino le oche con l'accendino, capita che due deliziose ragazze, Martina e Alessia, griglino melanzane e preparino caffè per il tiramisu per un pomeriggio intero (grazie ragazze, siete state fantastiche)...


...e apparecchino i tavoli....


...capita che la Roby faccia miracoli con il suo rosso fiammante Kitchen Aid svelandomene i segreti più reconditi, io che non leggo un'istruzione neanche se mi prendi a randellate, fra un caffè e una chiacchiera, capita che a 4 ore dalla cena un jack russel indisciplinato rubi una delle 3 oche ripiene (veramente erano due oche e una gallinella), disossate, farcite e cotte, l'oca più grande, mica scemo il cagnetto, e la condivida con altri 3 amici...


...capita che si debba ricominciare da capo con un 'pollo da brodo' che esplode in cottura, capita che ci si tagli più di una volta e si venga disinfettati con cura e amore con un disinfettante per cavalli, capita che la sala addobbata sia proprio bella, con le sue bandierine italiane...



...ed un affaccio meraviglioso sul maneggio coperto, capita che un musicista di talento inizi a provare e allieti il lavoro delle cuoche...


....capita che gli ospiti inizino ad arrivare alla spicciolata ed il loro numero aumenti inaspettatamente ad ogni istante di più proprio mentre hai già buttato la prima pasta, capita che qualche ospite non previsto rimanga senza primo piatto e allora glielo si rifaccia al volo, espresso....






....capita che la cena vada bene, ma proprio bene e gli ospiti vaghino per la sala satolli, appagati e anche un po' storditi da tanta copiosa abbondanza, capita che fra una portata e l'altra si lavino al volo 50 piatti...


....e si beva una birretta alla spina, anche se in servizio non si potrebbe, capita che si impari tanto da questa esperienza, anche che esistono le uova verdi...


....capita che le ciambelline al vino conquistino gli ospiti al di là di ogni prevedibile auspicio,  anche se nell'impasto c'è stato messo un certo natron che mica abbiamo capito bene cosa fosse (ovviamente sapevamo che era commestibile e il dubbio era fra bicarbonato, ammoniaca e lievito)....e che poi si è rivelato un mix di bicarbonato e carbonato di sodio che le ha fatte venire ancora più buone, capita che in tutto questo nasca una puledrina meravigliosa, che ciuccia tutto quello che le capita a tiro, comprese le dita della sottoscritta...



...capita che tutto alla fine vada liscio, cena, musica, ospiti che si divertono e che, grazie alla maestria del musicista, si buttano a ballare con iniziale timido riserbo. Capita che per rilassarsi il giorno dopo si vada ad Hattingen con le sue splendide case a graticcio (le foto più belle di questo post sono ovviamente di Martina, non mie)...







...capita che questa comitiva composita ed eterogenea si ritrovi tutta intorno ad un tavolo la sera dopo a sparare allegramente minchiate (minchiate si può dire??? Va beh, l'ho detto), a ridere e scherzare, in pieno rilassamento....la dolce Roberta, saggia, tenera, generosa, splendida cuoca, instancabile perfezionista mai paga, la Martina, saggia anche lei (con cotanta mamma), matura, frizzante, dolce, piena di vita, Paolo il musicista dal carattere schietto ed estremamente sensibile, marito della Roby, grande professionista (e scusate la polemica....ma vi sembra che i nostri talenti debbano andare all'estero per lavorare ed essere apprezzati? Ma cambieranno mai le cose da noi????), Alessia, giovane amazzone talentosa di cui sentiremo certamente parlare in futuro (e anche lei ha dovuto lasciare l'Italia per coltivare il suo meraviglioso talento...ditemi voi), la bella Steffi, che ama i cavalli oltre ogni misura e vive in tenera simbiosi con loro, Stefano, marito di Steffi, istrionico campione di dressage che ti viene sempre avanti con la simpatia e lo scherzo ma che dentro di sé nasconde un mondo di emozioni grandi (e pure lui ha lasciato l'Italia per lavorare a modo suo) e la sottoscritta, di cui ormai sapete tutto (o quasi).


Questa è la storia di una Notte italiana in quel di Sprockhovel. E a questo link potete trovare il resoconto visto con gli occhi di Roberta che potete leggere sul suo blog. Grazie Roberta, hai speso parole bellissime. E quella che vi do è la ricetta delle ciambelline al vino che tanto sono piaciute, ricetta scritta a mano dalla mia nipotina Giulia il giorno che le ha fatte per me e mia figlia insieme alla sua mamma....

CIAMBELLINE AL VINO
Ingredienti per circa 50 ciambelline


Nota: il vino deve essere rosso, l'olio evo, la farina 0 (o 00, che io però non uso più), calcolatene circa 700 grammi scarsi per un bicchiere di vino grande, il bicarbonato può essere sostituito da ammoniaca o, visto che l'abbiamo scoperto e funziona alla meraviglia, da natron. Mescolare dapprima lo zucchero, l'olio e il vino. Aggiungere poi il bicarbonato e la farina. L'impasto deve essere compatto e non attaccarsi alle mani. Un volta fatte passarle nello zucchero semolato. Metterle su una placca rivestita di carta da forno. Infornare le ciambelline a 180° per circa mezzora. Devono risultare ben cotte. Intingerle nel vino rosso per gustarle come si fa ai Castelli, ma sono buone, buonissime, anche assolute. Una tira l'altra, provare per credere.


60 commenti:

  1. Vabbe', passo sui commenti...tanto ho gia' detto tutto di la'!! Un abbraccio chef!...e grazie anche per questo bellissimo post...

    RispondiElimina
  2. Bellissimo post, ottima selezione fotografica e, come al solito, troppo gentile zia Sabi!! ;)
    Un bacione grande a te e a Gildina.. Spero di vedervi presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie nipotina mia...anch'io spero di rivedervi presto e di farvi conoscere Gildina. Un bacione grande a te :))

      Elimina
    2. Ah.. E per quanto riguarda le ciambelline.. Mmmmmmmmmmmmmmmmmm!!!!! Ho già deciso che le faró ai milanesi quando saró in Italia :)))

      Elimina
    3. E vai di ciambelline.....portati una bustina di natron :)) Oh, non è che ti fermano alla dogana????

      Elimina
  3. cavoli Sabina, ho letto tutto d'un fiato ed è meraviglioso tutto ciò, mi sono commossa sai, questi sono eventi speciali che non si scordano più....complimenti anche a Roberta (vado a vedermi subito il suo blog).
    Ho incontrato anche io sabato scorso per la prima volta un'amica conosciuta in un forum durante la mia vacanzina in Francia, ed è un'emozione indescrivibile e si chiacchera come se ci si fosse sempre conosciute, meraviglioso.
    Conoscevo la torta al vino, ma non le ciambelline, devono essere buonissime.
    un bacione
    sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabina cara, come stai? Grazie mille e hai ragione su tutto. Sono eventi speciali. Io finora ho avuto la fortuna di incontrare diverse amiche foodblogger e ogni volta è stato speciale. Io credo che la passione per la cucina ci renda speciali, non trovi? Senza immodestia e vanità. Le ciambelline devi provarle e se vieni a Roma ti porto a Frascati a mangiarle. Un forte abbraccio. Come sta Elsa? Dimenticavo...ti consiglio anche il blog di Roberta, è come le ciambelline, quando lo provi non lo molli più :))
      Un forte abbraccio

      Elimina
  4. RESOCONTO -ANZI RACCONTO- GENIALE E SPIRITOSO DI UNA CENA ITALIANA IN GERMANIA.
    MOLTA SIMPATIA AL CUCCIOLO AFFAMATO CHE TI HA SOTTRATTO L'OCA AGGIUNGENDO UNA FORTE EMOZIONE E TEATRALITA' AD UNA SITUAZIONE DI PER SE GIA' TESA E CRITICA.....MA POI APPRENDIAMO DAL POST CHE TUTTO E' FINITO A TARALLUCCI E VINO ROSSO....ANZI A CIAMBELLINE CHE PER AVERNE FATTO UN GENEROSO ASSAGGIO QUESTA MATTINA LE HO TROVATA LE MIGLIORI CHE ABBIA MAI MANGIATO.
    ROLANDO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda un po' chi si rivede, il mio papà. Contenta che vi siano piaciute...per la cronaca anche nelle vostre c'ho messo il natron, vengono buone vero?....riguardo al cucciolo...non ho scritto che prima del furto ci aveva già fatto pipì in cucina....simpatia sì, ma fino ad un certo punto :))

      Elimina
  5. Beh, non potevate chiamarmi? Vi mancava la terza, io facevo tutti i lavori di fatica, lavavo persino per terra...ma sai che divertimento? Pensateci la prossima volta. Io sono un cavallo instancabile (ps..io le ciambelline le faccio esattamente come voi, ma ci metto il vin santo! che buone che sono...è cero, creano dipendenza).
    Bellissima storia, bellissima esperienza. Vi abbraccio a tutte e due! PAt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha...ma tu eri in giro a suonare!!!! Scherzi a parte, c'era in ballo anche la possibilità di lavorare lì e per me di trasferirmi per un po'. Alla prossima sei arruolata...ma che pulire per terra, in cucina ti vogliamo!!! Un abbraccio forte a te bella Patty Pat.

      Elimina
    2. Rettifico..io ero a Parigi. Sono tornata ieri sera. Venerdì parto con l'Orchestra...come vedi ce n'è un'altra con la valigia sul letto! Baci grandi

      Elimina
    3. Speriamo che le nostre valigie si incontrino presto, Patty Pat!

      Elimina
    4. Si incontreranno, si incontreranno :))

      Elimina
  6. Uh, a proposito...queste ciambelline sono indescrivibili. Io non le avevo mai assaggiate prima, ma penso che le rifaro' spessissimo. Come fine pasto sono perfette: leggere, friabili, profumatissime e si sciolgono in bocca che e' una meraviglia!! Sabi, sai che mi sono persa anche il natron, insieme alle altre cose?...mannaggia!!...vedo se lo trovo qui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia, ma come mai? Qui c'è lo zampino di Paolo...:))

      Elimina
  7. Sabì, ma che bellissimo post! complimenti, che chef favolosa che sei diventata!
    e belle anche le ciambelline!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella Donatella,grazie, ma da qui a dire chef ce ne corre, ahi se ce ne corre :))

      Elimina
  8. Sabina,è un piacere leggerti.Complimenti per il successo che stai ottenendo, te lo meriti tutto.Dalla foto si vedono che le ciambelline sono buonissime....vorrei provare a farle (a GL piacciono moltissimo), ma il natron si trova a Roma, dove?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cuginetta. Sai che non lo so? Voglio mettermi in cerca, forse in farmacia? Non ho idea di dove si possa trovare, ma ti assicuro che è una scoperta. A me resta mezza bustina....

      Elimina
  9. bel racconto come sempre, complimenti per la vostra performance teutonica...se avete bisogno la prossima volta contate pure su di me!!! potrei fare la guardia alle oche:-)))
    pane e tulipani lo adoro....
    elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa cara, grazie mille. Prima o poi ci incontreremo tutte, me lo sento :)). Felice che ti piaccia Pane e Tulipani.
      Un abbraccio

      Elimina
  10. Me lo sono letta tutta d’un fiato questo post, con l’emozione crescente quasi fossi lì anch’io :) Bello bello bello tutto, l’amicizia è davvero uno dei più grossi tesori della vita :) Dulcis in fundo le ciambelline...quanto ci ho tribolato con questa ricetta che mi sembrava tanto “facile” (io uso l’ammoniaca)! Ma le adoro e non mi stupisce che abbiano avuto un enorme apprezzamento ^_^ Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede ma secondo te il natron dove si può trovare? Comunque vengono bene anche con il bicarbonato e con l'ammoniaca. Sono d'accordo con te, le ciambelline sono deliziose. Ti abbraccio. Buona giornata a te :))

      Elimina
  11. (Cara Sabi, riscrivo quello che ho scritto sul blog della Roby)
    Ragazze!! Che dire! Bravissime!!! Siete l'orgoglio delle Foodblogger!!
    Io che ne penso mille, vorrei tanto organizzare in Foodblogger Day!!! Le foodblogger partecipano sempre alle cose degli altri: eventi con chef famosi, ristoratori bisognosi di pubblicità, manifestazioni sul Food che costano mezzo stipendio, corsi di cucina, di fotografia, di sommelier, di cerca di tartufi...ma quand'è che organizzeremo il 1° Foodblogger Day solo per noi? Una specie di mega raduno dove ognuno porta qualcosa (e noi abbiamo più di qualcosa: la passione gratuita nel mettere le mani dentro le pentole), così ci conosciamo tutte quante in un sol colpo! :-) Chi raccoglie questa idea?? Chi mi aiuta ad organizzarla? Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Roberta, ma sai che ne parlavo proprio con Roberta in Germania? Anch'io ho questa idea e mi piacerebbe farlo a scopo benefico per un'associazione che mi sta molto a cuore. Non sarebbe solo per noi, ma in fondo se fai una cosa per gli altri la fai anche per te stesso, non trovi? Io raccolgo l'idea, ma prima devo attivarmi per l'iniziativa sui talenti, in settimana ti faccio sapere. Bacione grande a te :))

      Elimina
    2. grande Sabi!! Sarebbe una fantastica idea!! Sì sì attiviamoci e organizzeremo anche dei pulman e dei voli charter per le foodblogger (oddio...forse mi ha un pò preso la mano...). Però si può fare!!

      Elimina
    3. PS: si potrebbe affittare lo stadio a Roma? :-)

      Elimina
    4. L'entusiasmo è il motore di tutto....diciamo che per l'Olimpico ho qualche dubbio ma per il resto....si può fare!!!!!

      Elimina
  12. L'entusiasmo che traspare da questo bellissimo post mi ha contagiato, anzi "rivitalizzato".Sentirti contenta è un balsamo per il mio cuore e la mia mente.Continua così.
    Marcella

    P.S. bella e originale la "grafica" della ricetta; concorda perfettamente con la sua semplicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono ricordata di non averti chiesto del cinema....ti chiamo dopo :)) Grazie come sempre.

      Elimina
  13. Citi un film che mi piace moltissimo...e poi questo post, quanta vivacità ed entusiamo!
    Fa bene al cuore leggere certi post.

    La ricetta sul foglio è da incorniciare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania, grazie mille e sono felice di sapere che tu stia meglio dopo quella brutta avventura. Ti abbraccio

      Elimina
  14. Piacere di conoscerti Sabina, che meravigliose ricette qua da te e che splendide foto!!!! Mi aggiungo ai tuoi lettori, passa a trovarmi, baci!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Speedy il piacere è tutto mio, sono appena passata da te :)) Grazie

      Elimina
  15. OHHH ecco dove eri andata che magnifica esperienza!!!! Che bei posti e che bellissimo locale!!! Insomma sei stata grande!!!! Ora vado a leggere di la, ma prima rubo una ciambellina, mi piacciono da morire questi biscotti! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely cara, mille grazie!!! Prendi tutte le ciambelline che vuoi....io intanto ti abbraccio :))

      Elimina
  16. ma che meraviglia!!! Bellissima questa cosa di prendere, partire e... via! Bisogna farlo più spesso :)
    Poi immagino l'emozione di cucinare all'estero in una cucina non tua, con ingredienti non tuoi... stupendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Monica, esperienza emozionante e avvincente, sicuramente da ripetere. Prossima volta vieni anche tu? :))

      Elimina
  17. un reportage fatto e visto col cuore!
    ottime anche le cimabelline ovvio :)
    buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gio, grazie mille...se mi fai conoscere Ferzan Ozpetek le ciambelline sono tutte per te :)) ahahaha...come vedi non mollo!!!
      Buon week end a te

      Elimina
  18. Letto tutto d'un fiato :) Mi sembrava di esserci! Mi perdo in tutto quello che scrivi... cmq veniamo alle ciambelline..sono queste quello che ho trovato nel pacco vero? Ti ringrazio..

    RispondiElimina
  19. ugg outlet store, http://www.uggoutletstore.eu.com/
    tory burch outlet online, http://www.toryburch.in.net/
    babyliss pro, http://www.babyliss.us.com/
    coach outlet, http://www.coach-outlet-store.us.com/
    redskins jerseys, http://www.washingtonredskinsjersey.com/
    new york knicks, http://www.newyorkknicksjerseys.com/
    louis vuitton outlet online, http://www.louisvuittonus.us.com/
    cleveland cavaliers, http://www.cavaliersjerseys.net/
    christian louboutin shoes, http://www.christianlouboutinoutlet.org.uk/
    puma outlet, http://www.pumaoutletonline.com/
    ray ban sunglasses outlet, http://www.raybansunglass.us.com/
    instyler ionic styler, http://www.instylerionicstyler.com/
    dansko shoes, http://www.dansko-shoes.us/
    tory burch outlet online, http://www.toryburchoutletonline.in.net/
    ysl outlet, http://www.ysloutletonline.com/
    ray ban outlet, http://www.raybansunglassesonline.in.net/
    blackhawks jersey, http://www.chicagoblackhawksjersey.us/
    nike air max 90, http://www.airmax90.us.com/
    chicago blackhawks jersey, http://www.chicagoblackhawksjersey.us/
    minnesota vikings jerseys, http://www.minnesotavikingsjersey.us/
    925

    RispondiElimina
  20. nike free run uk, http://www.nikefreerunning.org.uk/
    juicy couture tracksuit, http://www.juicycoutureoutlet.net/
    oakley,occhiali oakley,oakley italia,oakley occhiali,oakley sunglasses
    polo shirts, http://www.poloralphlaurenshirts.us.com/
    seahawks jersey, http://www.seattleseahawksjersey.us/
    fred perry polo shirts, http://www.fredperrypoloshirts.com/
    coach outlet store, http://www.coachoutletstoreonline.in.net/
    michael kors canada, http://www.michaelkorsoutletcanada.in.net/
    ugg boots, http://www.uggsoutlet.us.org/
    michael kors outlet online, http://www.michaelkorsoutletonlinstore.us.com/
    oakley sunglasses wholesale, http://www.oakleysunglasseswholesale.in.net/
    ugg outlet store, http://www.uggoutletstore.eu.com/
    hermes birkin bag, http://www.hermesbirkin.org/
    nba jerseys, http://www.nbajerseys.net/
    michael kors handbags, http://www.michaelkorsusa.us/
    oklahoma city thunder, http://www.thunderjerseystore.com/
    nfl jerseys, http://www.cheapnfljerseys.org/
    true religion outlet, http://www.truereligionjeansoutlet.com/
    soccer jerseys wholesale, http://www.soccerjerseys.us.com/
    109

    RispondiElimina

grazie per i vostri commenti, mi fanno sempre piacere!