lunedì 14 maggio 2012

Timballo di scrippelle ... cominci a perdere colpi eh!!!


Il mese scorso la vostra Special Ambassador ha latitato e quindi è ora di mettersi in pari con le novità proposte da La Cucina Italiana. Quella di oggi è una ricetta pubblicata sul numero di maggio, una vera scoperta per me che pure sono per 1/4 di origine abruzzese. Si tratta di un timballo di scrippelle o crespelle, versione italiana delle crepes, solo più sottili. In Abruzzo vengono utilizzate al posto della sfoglia di pasta per creare piatti salati. Il timballo è un piatto della festa, ricco e appetitoso, che si gusta nel teramano. Mi è piaciuta molto la preparazione del ragù che utilizza ingredienti a crudo. Non è la prima volta che lo vedo fare in Abruzzo. Niente soffritto per il ragù, utilizzo degli ingredienti a freddo. Come vi dicevo parte delle mie origini sono abruzzesi e quindi anch'io come molti di voi che condividete questo aspetto mi sono sentita rivolgere spesso la frase: "Certo che sei proprio abruzzese eh!" per indicare una dose di testardaggine che mi contraddistingue.
Che poi in realtà le mie origini dovrebbero essere fiorentine e i miei avi probabilmente si sono trasferiti in Abruzzo dalla Toscana con la transumanza. Ora, non so se il fatto che parte dei miei geni provengano dagli Abruzzi spieghi questa mia connotazione, ma tant'è, testarda sono. E molto caparbia, anche se a vedermi non si direbbe. E non mollo, non mollo mai, il che non è poi male, ma a volte non mollo neanche quando ho torto marcio. Brutta cosa eh? Così ultimamente con alcuni cugini con cui condivido l'amicizia su FB ho creato un gran polverone intorno ad una foto che mi ha gentilmente fornito mia cugina Antonella che in famiglia svolge un ruolo prezioso, perché oltre a fare dei fantastici dolci e dei monili da urlo, raccoglie foto, fa copie per tutti, conserva ricette. Attività impagabile per quanto mi riguarda. Insomma, ho postato questa foto su FB e ho invitato gli altri miei cugini a scoprire insieme a me il luogo in cui era stata scattata...si parla di ...ehm...un bel po' di anni fa...no, non vi dico quanti se no mi avvilisco....


Una delle mie cugine con piglio sicuro risponde Silvi Marina, guarda caso in provincia di Teramo, da cui proviene la ricetta di oggi e io ovviamente ribatto che a Silvi Marina non ci sono mai stata e lo dico con tale sicurezza che la poverina non si sogna neanche di insistere...premetto che i suoi genitori avevano casa lì, quindi parlava a ragion veduta. Questo per dirvi come so essere drasticamente assertiva in certe occasioni. Ora, fino a poco tempo fa in genere non mi sbagliavo, avevo una memoria elefantiaca, ricordavo tutto ed era difficile, veramente difficile che prendessi un abbaglio. Quindi con baldanza e la consueta testardaggine mettevo all'angolo i poveri inconsapevoli sfidanti. Ma ora, ora signori miei, perdo colpi a go go. Un po' da quando è nata quell'anima pia di mia figlia che dalla mamma ha ripreso la passione per la chiacchiera (e quindi con chi me la prendo???) e a fine giornata mi riduce ai minimi termini (settimana scorsa per curiosità ho contato il numero di perché e di domande che mi rivolge in meno di un'ora....quando è in buona superiamo la decina....capite bene che uno poi squinterna...) e un po', ahimé, per l'età. Comunque per un paio di giorni siamo andati avanti con il toto-scommesse sul luogo in cui era stata scattata la foto...siamo in Puglia, siamo in Olanda (va beh, c'abbiamo scherzato su...e poi in Olanda ci sono stata e almeno quella me la ricordo bene!), siamo in Abruzzo ma non a Silvi...e quindi potete immaginare la figura barbina che ho fatto quando mia cugina Antonella, ha sentenziato: "E' Silvi Marina!"....ragazzi, ma io non ricordo nulla, non ricordo di esserci mai stata, non ricordo che in quell'occasione fosse venuto anche mio fratello (lui è quello riccio, castano chiaro, alto, sulla sinistra ...questa foto mi è proprio cara perché me lo ricorda sereno, nel pieno degli anni, con quel suo sorriso dolcemente triste), ricordo a malapena che i miei non c'erano, sicuramente erano a Roma a lavorare, non ricordo che fosse venuta mia nonna Lena con noi (la Lena di cui ho parlato tanto in questo blog, la nonnina originaria di Frontone che è vissuta fino a 102 anni, lei, la mamma del mio babbo....piccola e tosta come potete vedere nella foto...ah, per la cronaca, sua sorella, la zia Marianna ha compiuto 100 anni il mese scorso....tosta pure la zia Marianna)...non ricordo nulla. Così la novità è che io sono stata a Silvi Marina un'estate di tanti anni fa. Anzi, no, la novità è che non lo ricordo assolutamente. Però ricordo perfettamente di non aver mangiato in quell'occasione queste magnifiche crespelle. Di questo sono certa, anzi, certissima....beh, proprio certa...diciamo quasi sicura, che è meglio!  

TIMBALLO DI SCRIPPELLE

Ingredienti per 8 persone
500 g di carne di maiale non troppo magra
300 g di scamorza
300 g di carne trita mista maiale e manzo
180 g di cipolla
150 g di piselli sgranati
100 g di farina
100 g di carota
12 uova
3 scatole di pelati
grana grattugiato
latte
grasso di prosciutto
pancetta
burro
alloro
sale
pepe

Mettete in una casseruola i pelati con la cipolla, la carota, la carne di maiale, un pezzetto di pancetta e un pezzetto di grasso di prosciutto; unite 2-3 foglie di alloro, sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco lento, coperto, per circa 1 ora e 30'.
Amalgamate 6 uova con la farina e circa mezzo bicchiere d'acqua per ogni uovo (400 g in tutto). Cuocete le crespelle versando la pastella in un padellino unto con un po' di grasso di prosciutto (o burro), girandole appena si staccano. Le crespelle devono essere molto sottili.
Lavorate la carne trita con 1 uovo e 1 cucchiaio di grana grattugiato, sale e pepe. Con le mani infarinate, fate delle minuscole  polpettine e cuocetele per 3' in padella con una noce di burro.
Rassodate 4 uova e tagliatele a pezzetti; battete l'ultimo uovo con un cucchiaio di grana e un goccio di latte. Foderate una pirofila imburrata con uno strato di crespelle, in modo che debordino. Distribuite a cucchiaiate un po' di uovo battuto sul fondo.
Distribuite poi uno strato abbondante di sugo, qualche polpettina, la scamorza a pezzetti, le uova sode e i piselli, scottati in acqua bollente per 3'. Coprite tutto con un altro strato di crespelle e ripetete l'operazione, fino a esaurimento degli ingredienti, riempiendo tutta la teglia. 
Richiudete verso l'interno i lembi di crespelle, e chiudete con altre 2 crespelle. Infornate il timballo a 180° per circa 20-30', coprendo con un foglio di alluminio se dovesse seccarsi troppo in superficie.








31 commenti:

  1. sì è vero, la memoria fa proprio brutti scherzi, anch'io ho avuto un peggioramento (ed è un eufemismo!!!) negli ultimi anni!! devo dire che altro scherzo che fa la memoria è quando a tradimento tira fuori un ricordo, così senza avvertire..a volte può anche si tratta di un sapore e si cerca di risalire a una ricetta!!!
    un abbraccio!!
    e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa cara, magari è solo stress...preferisco pensarla così :)) A me quest'effetto lo fanno i profumi, gli odori...una sniffatina e boom....ricordi tutto!!!!
      Un abbraccio a te

      Elimina
  2. ah, non sono abbruzzese però conosco le scrippelle!
    ma lo sai che i tuoi aficionados ti perdonano tutta la latitanza del mondo, no? parola di latitante, ahahaha!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao latitante....voglio conoscere la versione veg delle scrippelle :))

      Elimina
  3. Anche a me ultimamente capita di prendere certe cantonate!!! E come te poi insisto pure!!! Mamma mia che cos' è la vecchiaia amica mia!! A proposito, quando ci vediamo per un caffettino e quattro chiacchiere? Nel frattempo mi gusto questo piattino di scrippelle davvero gustoso!! Un bacione cara e buona settimana...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patrizia cara vediamoci presto presto. Un sabato pomeriggio per un caffè?
      Bacio grande a te

      Elimina
  4. Avevo (appunto) una memoria di ferro. Se adesso mi presentano 10 persone, ricordo a malapena l'ultimo nome. Ho un debole per l'Abruzzo e i suoi abitanti, ho trascorso un'estate nel Parco Nazionale e ne ho uno splendido ricordo. Questo piatto forse è un pò troppo ricco di carne per la mia alimentazione, però lo guarderò con curiosità ed attenzione :-) Bacioni-i-i-i

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti cara Roberta il piatto è ricchissimo, ci vanno tante uova fra quelle dell'impasto delle crespelle, quelle sode del ripieno, quelle per bagnare la pasta....colesterolo in orbita...però una tantum...bacioni-i-i-i a te!!!

      Elimina
  5. Wow!! Proprio il piattino ideale a ridosso della prova costume!! Peccato che io sia a casa da sola...quasi quasi mi copio la ricetta e la propongo agli americani..che dici? loro ci vanno pazzi per i piatti unici ricchi e saporiti come questo...e anch'io, a dir la verita'...Comunque a me non e' sembrato che perdessi colpi nei cinque giorni che abbiamo passato insieme, anzi...Un abbraccione tesorona e buona settimana!!
    P.S.: come sta il cavallino di Gilda? si trova bene a Roma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby il cavallino sta bene e lei lo striglia di continuo....ma sai che è proprio carino??? Gli americani apprezzerebbero molto secondo me, sai dove devi proporre questo piatto...vai e fatti onore!!! Baci

      Elimina
  6. Latitante anch'io ma lo sai che ti penso vero?!
    Niente sangue abruzzese nelle mie vene ma amiche abruzzesi come se piovessero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che lo so...e tu sai che ti penso anch'io, giusto? Si latita, la vita è quello che è, il tempo è quello che è...ma il pensiero non ce lo leva nessuno. Ti abbraccio forte Marina cara :))

      Elimina
  7. Tu mi fai impazzire. Guardo la foto fantastica con i colori tipici tendenti all'arancio di quel periodo, e rivedo le decine di foto di gruppo che ho anche io e dove tutti indossano esattamente gli stessi vestiti, hanno gli stessi capelli e le stesse facce un po' smarrite e un po' rassegnate (facciamo sta foto va!)...ma non riesco a riconoscere te. Mi viene il dubbio che tu sia quella accosciata con i capelli tirati ma nono sono sicura. Circa la memoria, per il momento la mia è ancora piuttosto potente, anche se ci sono interi episodi direi più recenti che non ricordo assolutamente. La mia infanzia invece la ricordo benissimo ed è stato forse il periodo più bello della mia vita (non che questo faccia schifo, eh). NOn conoscevo queste crespelle ma mi sembrano meravigliose. Queste si che te le ricordi, eh? Ti abbraccio carissima, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì, Patty Pat, io sono quella accosciata con i capelli tirati, avevo 10 anni...sono uguale ad adesso, vero???? Ahahahaha....ti abbraccio forte forte

      Elimina
  8. Tu non immagini quanto mi senta "a casa" con questo post! A quanto pare abbiamo fatto il viaggio all'incontrario, tu dalla Toscana in Abruzzo e io dall'Abruzzo alla Toscana ma la testardaggine ce la portiamo dietro tutte e due :) Se mi fermo a guardare la foto del timballo mi riappare davanti agli occhi la figura della nonna che lo preparava per le feste come tradizione. Confesso che non ci sono mai andata pazza, un po' per il ragù un po' perchè veramente carico ma l'emozione che mi suscita ricordarlo dopo tanto tempo (da che non c'è più lei nessuno a casa l'ha più fatto) è davvero grande. Un bacione

    P.S. sulla meomoria stendo un velo pietoso. Mi embra tanto ricordarmi come mi chiamo...come mi chiamo :))?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Federica....a proposito, ti chiami Federica....dicevo...cosa dicevo? Ah ecco dicevo che i tuoi ricordi struggenti mi hanno resa felice. In effetti sono ricchissime, io dopo averle cucinate ne ho assaggiato un pezzettino e mi sono sentita subito piena!!! Però un tempo ci si concedeva un pasto ricco per le feste proprio perché mica si mangiava sempre così.....Transumanti tutte e due :)) Baci grandi

      Elimina
  9. che ottima idea per la cena questo timballo! così gustoso :P
    buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gio, grazie mille e buon week end anche a te :))

      Elimina
  10. snapbacks wholesale, http://www.cheapsnapbacks.us.com/
    ralph lauren outlet, http://www.ralphlauren-outletonline.co.uk/
    lebron shoes, http://www.lebronjamesshoes.in.net/
    chiefs jersey, http://www.kansascitychiefs.us/
    golden state warriors, http://www.warriorsjersey.com/
    michael kors outlet, http://www.michaelkorsfactoryoutlets.in.net/
    new england patriots jerseys, http://www.newenglandpatriotsjerseys.us/
    nike soccer shoes, http://www.nikemercurial.org/
    polo shirts, http://www.poloralphlaurenshirts.us.com/
    los angeles lakers, http://www.lakersjerseys.us/
    cheap nfl jersey, http://www.cheap-nfljersey.us.com/
    rolex watches, http://www.rolexwatches-uk.co.uk/
    prada sneakers, http://www.pradashoes.us/
    nike air huarache, http://www.nike-airhuarache.co.uk/
    north face outlet, http://www.thenorthfaceclearances.us.com/
    chelsea jersey, http://www.chelseajerseystore.com/
    chanel handbags outlet, http://www.chanelhandbags-outlet.us.com/
    ralph lauren outlet, http://www.ralphlaurenoutletuk.org.uk/
    raiders jerseys, http://www.oaklandraidersjerseys.us/
    hollister, http://www.abercrombie-fitch-hollister.es/
    north face jackets, http://www.thenorthface.me/
    925

    RispondiElimina
  11. new york knicks jersey, http://www.newyorkknicksjerseys.com/
    ralph lauren outlet, http://www.poloralphlauren.us.org/
    ugg boots uk, http://www.cheapuggboots.me.uk/
    nike air max 90, http://www.airmax90.us.com/
    parajumpers outlet, http://www.woolrichoutletstore.us.com/
    winter coats, http://www.cybermondaydeals.in.net/
    lacoste shirts, http://www.polo-lacoste-shirts.fr/
    nike air huarache, http://www.nike-airhuarache.co.uk/
    canada goose outelt, http://www.parajumpers.in.net/
    lululemon outlet, http://www.yogapants.us.com/
    longchamp handbags outlet, http://www.longchamphandbag.us.com/
    valentino shoes, http://www.valentinooutlet.us.com/
    seattle seahawks jerseys, http://www.seattleseahawksjersey.us/
    nike running shoes, http://www.nikerunningshoes.cc/
    green bay packers jerseys, http://www.greenbaypackersjersey.us/
    true religion canada, http://www.truereligionjeanscanada.com/
    valentino outlet, http://www.valentinooutlet.us.com/
    louis vuitton outlet store, http://www.louisvuittonoutlet.in.net/
    designer handbags,handbags outlet,cheap handbags,purses and handbags,wholesale handbags,designer bags,bags outlet,handbags wholesale,cheap purses,discount handbags,handbags sale,wholesale purses,handbags and purses,designer purses
    ugg boots clearance,ugg australia,uggs on sale,ugg slippers,uggs boots,uggs outlet,ugg boots,ugg,uggs
    ray ban outlet, http://www.raybansunglassesonline.in.net/
    109

    RispondiElimina

grazie per i vostri commenti, mi fanno sempre piacere!